PHOTOGALLERY Allievi B sul tetto della Lombardia con il 2-0 all’Olginatese. Sconfitta immeritata per i Giovanissimi B contro l’Ausonia (1-0)


PHOTOGALLERY Allievi B sul tetto della Lombardia con il 2-0 all’Olginatese. Sconfitta immeritata per i Giovanissimi B contro l’Ausonia (1-0)

ALLIEVI B CAMPIONI DI COPPA LOMBARDIA

Virtus Bergamo 1909-Olginatese 2-0

Reti: 4′ pt Jaouhari, 35′ st Riva.
Virtus Bergamo 1909:Birolini, Moioli (40′ st Guerra), Manzoni, Facchinetti, Jaouhari, Bergameli, Bettinaglio (3′ st Galdoune), Pezzotta, Pozzoni (30′ st Riva), Grigis (10′ st Tonoli), Barrionuevo. All. Di Nicola.
Olginatese: Guarino, Cattaneo (30′ st Vavassori), Brina (28′ st Rada), Colombo, Corti, Tirinzoni, Cavalli (22′ st Torzini), Proserpio (28′ st Beretta), Villa (42′ st Finiguerra), Brivio, Ripamonti. All. Zamboni.
Brugherio: Praticamente perfetti, ancora una volta una categoria vincente per la Virtus Bergamo 1909, quella degli Allievi B. I classe 2002 bianconeri dopo due sfortunate finali perse ai rigori hanno rotto l’incantesimo, conquistando il successo meritatissimo contro un’Olginatese apparsa in netta difficoltà a opporre una vera resistenza e a costruire pericoli dalle parti di Birolini. Successo meritato per i promettenti ragazzi di Di Nicola, mister nuovamente vincitore dopo il trionfo dello scorso anno con i 2001. Tutto perfetto nella giornata che ha visto anche il successo di alcuni suoi ragazzi, insieme ad una mista impegnata nella finalissima del Cassera. Al primo affondo la sblocca subito la formazione in maglia nera: colpo di testa vincente di Jaouhari al 4′, il più minuto del gruppo, ma come spesso capita il giocatore con più qualità tra i 22 in campo. Il gol naturalmente indirizza la partita, ma l’Olginatese avrebbe tutto il tempo necessario per ribaltare il match. Sono ancora i bergamaschi ad andare vicini al gol con un colpo di testa alto da corner di Pozzoni al 20′ e due volte con lo stesso Jaouhari, poco preciso stavolta sotto rete. L’Olginatese si fa vedere con un colpo di testa alto da corner di Ripamonti. Nella ripresa i lecchesi non riescono a creare occasioni da rete ed è la Virtus che chiude l’incontro al 35′ con il neo entrato Riva. Prima tiro dell’attaccante ospite parato, sulla respinta altra conclusione Virtus e a porta vuota Riva, sul filo del fuorigioco, insacca. E’ finita, scatta la festa, è l’ happy ending di due sabati di gioie e dolori in casa Virtus, ma con una grande convinzione: con 4 squadre su 4 in finale la società con il Presidente Ezio Morosini, il dg Roberto Marconi e la grande passione per i giovani del Presidente del settore giovanile Alberto Ghisleni con il direttore dei ragazzi Maurizio Casali entra nuovamente nella storia.

GIOVANISSIMI B

Giovanissimi B
Virtus Bergamo 1909-Ausonia 0-1
Reti: 14′ st Legarda
Virtus Bergamo 1909: Dergal, Morstabilini (21′ st Romano), Reani (33′ st Belotti), Zambelli (39′ st Benzoni), Chioda, Mosconi, Viscardi, Albertini, Folzi (29′ st Hoefer), Ghilardi, Volta. All. Guizzetti.
Ausonia: Re, Matozzo (36′ pt Silvestre), Astolfi (1′ st Sala), Mocchi, Legarda, Di Mango, Castelli, Giannotti, Gabor (33′ st Massai), Origone (37′ Roveri), Donelli (29′ st Gadda). All. Di Benedetto.
Brugherio: Un film già visto solo 7 giorni prima nella finalissima Allievi A. Un solo vero spunto in un match dominato dalla Virtus Bergamo 1909 e la Coppa se ne va. Onore ai ragazzi di mister Guizzetti, che pagano caro un’unica disattenzione difensiva, quella che costa l’1-0 finale e l’addio alle speranze di vittoria. Il gioco è sempre nelle mani dei virtusini, che sfiorano il vantaggio con un tiro di Volta parato al 5′. C’è molta tensione, ma sono sempre i ragazzi in maglia rossa a farsi vedere con uno spunto di Viscardi per Volta che controlla male al 21′. Il caldo la fa da padrone con una sospensione a metà tempo. L’occasione più grossa è sempre per i bergamaschi, che vanno vicini al vantaggio con Folzi al 36′, in pieno recupero, ma spara sul portiere in uscita. Nella ripresa è la Virtus a farsi vedere dalle parti del portiere avversario, con una punizione di Reani ottimamente respinta al 9′. Al 14′ Dergal la prende con le mani fuori dall’area: calcio di punizione dalla sinistra di Origone, Dergal respinge in qualche modo ma sulla testa di Legarda, che si trova il pallone facile da appoggiare in rete. La Virtus si scuote e sembra quasi che il colpo dia una svegliata e porti i ragazzi di Guizzetti all’attacco alla ricerca del pari immediato. Tante le mischie e i corner in area avversaria: al 23′ un tiro di Viscardi viene deviato in angolo, mentre un minuto dopo Folzi cade in area ma il direttore di gara non se la sente di fischiare un penalty che poteva essere accordato. L’assedio non porta il risultato sperato, l’Ausonia alza al cielo la coppa.


Allievi B e Giovanissimi B impegnati nelle finali di Brugherio

Articoli correlati

Prossima Partita

Virtus Bergamo
3
Pergolettese
4
domenica 6 maggio 15:00

Ultima Partita

Bustese Milano City
1
Virtus Bergamo
0
domenica 29 aprile 15:00

Video

Sponsor