VIDEO – Il girone d’andata della Virtus Bergamo 1909. Il ds Mirco Poloni “Soddisfatti, ma l’asticella si può sempre alzare. A Rezzato e con il Dro le vittorie più belle”


VIDEO – Il girone d’andata della Virtus Bergamo 1909. Il ds Mirco Poloni “Soddisfatti, ma l’asticella si può sempre alzare. A Rezzato e con il Dro le vittorie più belle”

Annata particolare per tutti, nuova e affascinante con i propri ragazzi, i Campioni d’Italia della Juniores e risultati che premiano ancora una volta la Virtus Bergamo 1909 in un’ottima posizione di classifica. Tra i tanti dirigenti c’è chi questa squadra l’ha costruita, l’ha vista gioire e soffrire, la segue ogni giorno in settimana. Ecco il punto a pochi giorni dalla fine del campionato d’andata del direttore sportivo della Prima squadra Mirco Poloni.

“Siamo soddisfatti, io l’asticella però la alzo sempre, i numeri dicono che abbiamo fatto bene: abbiamo 27 punti, abbiamo lanciato tanti giovani, per ultimo con la Bustese con 7 ragazzi in campo tra cui un 2000. La società può essere contenta e fiera di questo traguardo: faccio un plauso al settore giovanile, a chi lo sta portando avanti e si stanno vedendo i frutti, a partire da persone che credono nei giovani come il presidente Ghisleni”.

La grande guida di questa squadra a ridosso dei playoff del girone B della Serie D è il tecnico, Armando Madonna.

“Il mister è molto contento: lo vedo partecipe del progetto e sempre più entusiasta di partita in partita. Gli dico sempre che allenare i giovani è come una giostra, sali e scendi, oggi dobbiamo essere contenti e ringrazio il mister perché sto vedendo giocatori non sfigurare in un campionato così difficile. Le immagini più belle restano la vittoria di Rezzato e quella contro il Dro quando in campo c’erano quasi tutti i nostri ragazzi”.

Ecco infine i desideri del 2018 dell’ex giocatore di Atalanta e AlbinoLeffe.

“Mi auguro che sia un 2018 come questo, far crescere ancora di più questi ragazzi per entrare in pianta stabile in Prima squadra. Il lato negativo sono gli infortuni delle ultime settimane: lavoriamo con tranquillità nelle prossime vacanze, non si tratta di grandi infortuni ma sono cose che stanno succedendo un po’ troppo ultimamente. Dobbiamo pensare di migliorare sempre tutti, a livello di squadra: partite come quelle con la Bustese in cui puoi vincere ma poi sei bravo a non perdere sono un passo avanti di mentalità del nostro gruppo”

 



Articoli correlati

Virtus nella storia: il mister Armando Madonna, una carriera tra i grandi, una vita al Carillo

Il direttore del marketing Virtus Bergamo 1909 Aurelio Rota “Il trend della comunicazione bianconera è in continua crescita”

Eccellenza medica Virtus Bergamo: a tu per tu con il medico sociale Alberto Baldi

Vita da mister 4, Ilario Di Nicola e i suoi Allievi B 2002. “Lavoriamo al presente puntando a crescere giocatori pronti per la 1° squadra o per i Prof”

Vita da mister 5, professor Flavio Manenti, Esordienti 2005. “Vedo i miei ragazzi crescere giorno dopo giorno”

Vita da mister-4: Piercarlo Falconi, da Cene alla Virtus, tecnico dei Pulcini 2007 Bianchi tra l’importanza del gioco di squadra e i risultati scolastici

Prossima Partita

Virtus Bergamo
-
Levico Terme
-
domenica 14 gennaio 14:30

Ultima Partita

Trento
2
Virtus Bergamo
1
domenica 7 gennaio 14:30

Video

Sponsor