Vita da mister, 3: Efrem Brignoli e l’importanza del fare squadra fin da piccoli con i suoi Esordienti


Vita da mister, 3: Efrem Brignoli e l’importanza del fare squadra fin da piccoli con i suoi Esordienti

Efrem Brignoli è un allenatore presente nella società da quattro anni, ancora prima della nascita della Virtus Bergamo 1909.  Il suo primo anno ha iniziato allenando i 2004, l’anno successivo è passato ai 2005 e quest’anno si appresta a iniziare il suo secondo anno come allenatore dei 2006 Bianchi. Andiamo a conoscerlo da vicino sui campi d’allenamento.
“ I miei ragazzi li ho conosciuti l’anno scorso. La particolarità è che anche loro si sono conosciuti all’inizio della stagione scorsa e il nostro percorso è iniziato giocando a 7. I risultati sono stati discreti, ma più di tutti si è vista la loro crescita, sia a livello tecnico ma soprattutto come squadra e gruppo. Quest’anno stiamo giocando a 9 e qui abbiamo subito incontrato le prime difficoltà, per esempio le dimensioni del campo sono differenti e bisogna imparare ad adattarsi e allargare il gioco”.


“In campionato, i ragazzi stanno dimostrando di avere una buona preparazione alle spalle tanto che per adesso i risultati raggiunti sono più che ottimi. Cercando di essere il più sincero possibile, devo ammettere che comunque non abbiamo mai incontrato squadre che ci hanno messo in grande difficoltà e questo può essere un punto negativo perché non si riesce ad avere un confronto concreto l’altra faccia della medaglia, ci dice che queste partite possono essere utilizzate in favore di una messa a punto di tecniche e tattiche provate e riprovate in allenamento.

” Certo è che i ragazzi stanno facendo davvero dei grandi progressi come squadra, stanno crescendo insieme ogni giorno e tante volte, dove non arriva la tecnica arrivano loro come gruppo, si aiutano e si sostengono; credo sia fondamentale questo, anche perché è così che si fa squadra e ci si fida dei propri compagni”


Secondo Brignoli è fondamentale l’aiuto in una squadra, perché instaura rapporti di fiducia reciproca fondamentali per il calcio e aiuta i ragazzi stessi a imparare ad interiorizzare questo concetto che gli tornerà utile una volta arrivati in una nuova squadra. “Nel momento in cui si è inseriti in una squadra e in un ambiente nuovo è importante sapersi fidare dei propri compagni proprio perché la base è il gioco di squadra. Esso viene infatti, prima di qualsiasi altra cosa, prima delle tecniche di gioco, prima delle tattiche, delle formazioni e delle vittorie”. Senza il gioco di squadra tutte queste cose diventano obbiettivi irraggiungibili; al contrario, quando la squadra riesce a fidarsi di se stessa, essi diventano una naturale conseguenza e dei traguardi realizzabili.

                                                                                                                                                                                     Martina Finco



Articoli correlati

Prossima Partita

Virtus Bergamo
-
Ciserano
-
domenica 26 novembre 14:30

Ultima Partita

Lumezzane
3
Virtus Bergamo
1
domenica 19 novembre 14:30

Video

Sponsor