Vita da mister, puntata 1: Paolo Casali, allenatore, collaboratore della parte organizzativa del settore e responsabile della Scuola Calcio Virtus Bergamo 1909


Vita da mister, puntata 1: Paolo Casali, allenatore, collaboratore della parte organizzativa del settore e responsabile della Scuola Calcio Virtus Bergamo 1909

Iniziamo con Paolo Casali, uno tra i più esperti allenatori del settore giovanile Virtus Bergamo 1909, un appuntamento fisso condotto dalla nostra collaboratrice Martina Finco, che ci aiuterà a vivere il momento delle squadre del nostro settore giovanile, incontrando i mister, vivendo con loro le emozioni della settimana.

Paolo Casali è allenatore, e dal punto di vista organizzativo, prezioso collaboratore del settore giovanile guidato dal fratello Maurizio Casali. Il suo rapporto con il calcio nasce tempo fa, quando inizia a giocare proprio ad Alzano. A seguito di un infortunio è costretto a lasciare il campo come giocatore, ma la passione lo porterà nuovamente all’interno del rettangolo verde con vesti differenti.

“A 25 anni sono stato costretto a smettere, ma la passione mi è rimasta quindi, dopo aver preso il patentino, ho iniziato ad allenare. Sono partito dalle Prime squadre per poi passare alle categorie più basse, fino a che mi sono reso conto che la mia strada poteva essere nel settore giovanile, con i più piccoli, per farli crescere calcisticamente. Questo è anche l’obiettivo del settore giovanile in sé: aiutare nella crescita i più giovani per prepararli al meglio alla prima squadra. Guardate cos’è successo quest’anno nella nostra Prima squadra: abbiamo inserito i ’99, speriamo di fare lo stesso, tra qualche anno, con i piccoli di oggi

Attualmente Paolo allena i Pulcini 2008 bianchi. Gli allenamenti sono iniziati a fine agosto e, ad oggi, i miglioramenti si sono visti, confermati anche dalle due vittorie delle prime partite di campionato, nonostante il risultato sia l’ultimo dei pensieri per il settore giovanile guidato da Alberto Ghisleni. La scintilla scoccata tra l’allenatore e i più giovani sta dando grandi emozioni a Paolo, come per esempio, vedere un proprio bambino come Manuel Lombardoni arrivare a giocare nella Primavera di una società del calibro dell’Inter e un altro come Nicolò Lizzola ora in Prima squadra dopo esperienze in Inter e Cremonese. 

I ragazzi sono un bel gruppo e sono consapevoli che devono lavorare con una persona esigente, ma sanno che se vogliono arrivare a giocare a livello agonistico devono già essere rapidi di mente e di piedi… Per quest’anno, come squadra, mi aspetto un campionato di vertice, non solo a livello di classifica, ma soprattutto come gioco e prestazione della squadra, perché bisogna imparare a giocare come una squadra e non da soli e capire che non conta il numero di gol segnati, ma avere un’impostazione che valorizzi il gioco di squadra.”

Martina Finco

 



Articoli correlati

Prossima Partita

Virtus Bergamo
-
Ciserano
-
domenica 26 novembre 14:30

Ultima Partita

Lumezzane
3
Virtus Bergamo
1
domenica 19 novembre 14:30

Video

Sponsor