PHOTOGALLERY- Brusca caduta in casa sotto la neve per la Virtus Bergamo 1909 (2-0). Al Carillo passa il Crema, decidono i gol di Stankevicius e Bahirov


PHOTOGALLERY- Brusca caduta in casa sotto la neve per la Virtus Bergamo 1909 (2-0). Al Carillo passa il Crema, decidono i gol di Stankevicius e Bahirov

Virtus Bergamo 1909-Crema 0-2
Reti: 37′ pt Stankevicius, 20′ st Bahirov
Virtus Bergamo 1909 (4-3-2-1): Colleoni; Alborghetti, Marzupio, Meregalli, Capitanio (9′ st Pellegrini); Espinal, Riva, Probo (24′ st Mister); Flaccadori (24′ st Germani), Monni; Pllumbaj (37′ st Lizzola). A disp.: Maggioni, Martinelli, Bastioni, Finco, Signorelli. All. Madonna.
Crema (4-4-2): Marenco; Donida, Stankevicius, Scietti, Ogliari; Tonon (41′ st Capuano), Mandelli, Porcino, Erpen (30′ st Gomez); Pagano, Bahirov. A disp.: De Bastiani, Arpini, Mantovani, Gibeni, Matei, Dell’Anna, Ferrario. All. Bressan.
Arbitro: Adolfo Baratta di Rossano (Maurizio Patruno di Bari-Emanuele Fumarolo di Barletta).
Note: Angoli:3-2; Ammoniti:Probo, Riva. Recupero: 1/3; Spettatori: 250.
Alzano Lombardo: E’ andata male, è mancato ritmo su un campo che ha sfavorito una squadra più tecnica come la Virtus Bergamo, ma le occasioni per rifarsi non mancheranno e la zona playoff resta distante 3 punti. Passa il Crema al Carillo Pesenti Pigna, senza strafare, ma mostrandosi letale nelle due occasioni che hanno deciso il match, con il merito di aver avuto la fame giusta per una squadra ora costretta a far punti per poter evitare la zona playout. Due perle di Stankevicius e Bahirov regalano alla formazione di mister Bressan, il 3° di un’annata andata via via complicandosi in casa dei cremaschi, tre punti fondamentali, mentre alla Virtus Bergamo è mancata l’accelerazione decisiva e la fortuna di pareggiare nel momento migliore, anche grazie agli interventi del buon Marenco. Dopo la prodezza su punizione dell’ex giocatore di Serie A, il gol di Bahirov ha poi chiuso di fatto il match, giocato su un campo ricoperto da una leggere coltre bianca che ha pesato sulle gambe e sulle geometrie di una Virtus Bergamo, orfana degli infortunati Calì e Gomis. L’occasione del riscatto arriva domenica 4 marzo alle 14.30 in casa del Dro, formazione impegnata per rimanere nella categoria.

Virtus in avanti 4′ con Pllumbaj anticipato dal portiere in uscita, Flaccadori ci prova dalla distanza, ma senza fortuna. Al 5′ bel tentativo di Bahirov dalla sinistra, palla fuori di poco sul secondo palo. Primo vero pericolo per i locali al 15′: punizione defilata di Erpen di mancino, bella risposta di Colleoni in angolo. Al 18′ botta di Espinal da posizione defilata, palla a lato sul primo palo. Al 20′ conclusione di Flaccadori da fuori area, Marenco para centralmente in due tempi. La partita non ingrana, ma entrambe ci provano: al 25′ Crema pericoloso in avanti, botta di Pagano sulla quale si fa ancora trovare pronto Colleoni con una risposta da campione. Al 27′ Pllumbaj sfiora il gol con un tiro a girare alto sopra la traversa. L’episodio positivo è tra il 35′ ed il 37′: ammonizione di Probo per fallo su Mandelli, cartellino giallo esagerato così come lo stesso fallo, una punizione decisiva per il vantaggio ospite. Dopo 2′ gran botta di Stankevicus su calcio di punizione, la palla sbatte sotto la traversa e termina in rete, imparabile. Al 7′ Virtus in avanti, in mischia la palla arriva a Flaccadori tiro respinto: dopo pochi secondi ancora i bianconeri all’attacco con Monni che ha lo spazio per concludere, Marenco risponde alla grande in angolo. Al 12′ Monni va ancora vicino al gol, Marenco ancora una volta salva in uscita. Nle momento di maggior pressione Virtus, ecco il gol che chiude i conti: Erpen approfitta di un errore di Alborghetti e grazie ad un rimpallo favorevole riesce a servire Bahirov che la mette sul primo palo. Il tecnico Madonna prova a rimescolare le carte: buono l’impatto con il match di Mister, che prova a sorprendere Marenco con un tiro cross bloccato senza troppi problemi al 27′. Due minuti dopo ottima chance per i locali per riaprire la partita: buono spunto sulla destra di Mister per il colpo di testa di Pllumbaj, clamorosamente alto da due passi. Al 37′ ci prova nuovamente Mister, si accentra dalla destra e di mancino conclude alto di poco. L’ultimo tentativo è di Germani, bomba di mancino palla alta non di molto.


Le immagini di Virtus Bergamo 1909-Crema

Articoli correlati

Serie D e Juniores Nazionale: le date della stagione di Coppa Italia e del via del del campionato

VIDEO- I gol di una stagione targata Virtus Bergamo 1909, la squadra più giovane della Serie D di tutta Italia

Finisce al 6° posto il campionato della Virtus Bergamo 1909. Una stagione da applausi per i ragazzi di Madonna, ko nell’ultimo match contro la Pergolettese

Segui il live del match tra Virtus Bergamo 1909 e Pergolettese (risultato finale 3-4): Monni dà speranza alla rimonta Virtus

Si chiude al Carillo di Alzano Lombardo la stagione della Virtus Bergamo 1909: arriva la Pergolettese, voglia di chiudere in bellezza

PHOTOGALLERY- Virtus Bergamo 1909 sfortunata contro la Bustese Milano City. Decide Cocuzza, tre traverse per gli ospiti

Prossima Partita

Virtus Bergamo
3
Pergolettese
4
domenica 6 maggio 15:00

Ultima Partita

Bustese Milano City
1
Virtus Bergamo
0
domenica 29 aprile 15:00

Video

Sponsor