Virtus Bergamo 1909 nel futuro. La conferma del dt Pasquale Lascala “Un progetto sempre in crescita. Alla Virtus solo uomini con valori importanti”


Virtus Bergamo 1909 nel futuro. La conferma del dt Pasquale Lascala “Un progetto sempre in crescita. Alla Virtus solo uomini con valori importanti”

Si prosegue sulla stessa strada tracciata, Pasquale Lascala sarà ancora il direttore tecnico della Virtus Bergamo 1909 anche nella stagione 2018/2019.

“Si continua senza nessun problema, qualche mese fa ne abbiamo parlato e la famiglia Lascala prosegue il suo rapporto con la Virtus Bergamo -ha affermato il direttore in sala stampa ad Alzano Lombardo-. Il progetto è ancora importante per quello che è stato fatto in questi anni e per la sua continuazione. Virtus Bergmo prosegue nel suo lavoro tecnico e nella crescita dei ragazzi del settore giovanile, come le ultime finali regionali hanno fatto vedere e ne siamo orgogliosi, si stanno creando giocatori in prospettiva interessanti per la prima squadra. Rifarei la scelta di arrivare qua, la Virtus è una delle squadre più organizzate della D, il settore giovanile primeggia e va dato atto a Ghisleni e a tutti i collaboratori. Chi viene alla Virtus deve capire che ci si può rilanciare e avere la possibilità di salire di categoria, è un valore fondamentale di questa società e sono contento di rimanere”.

Naturalmente si tocca anche il futuro della Prima squadra, in attesa delle prime conferme. “Qualcuno andrà via, ci stiamo muovendo per fare sì che la Virtus abbia ancora un organico importante come quest’anno. Prima però si parla di staff tecnico, dove siamo sicuri non ci saranno problemi. Grazie a mister Madonna e al suo staff per il grande lavoro di crescita, la squadra oggi si è espressa su valori tecnici molto elevati, i giovani sono cresciuti bene e va dato atto al settore tecnico”.

“Finito lo scorso campionato, molti giocatori hanno avuto richieste e se ne sono andati vista la grande annata: il nostro lavoro ha dato i suoi frutti, i classe 1999 hannno avuto una crescita esponenziale, siamo la miglior squadra italiana per la classifica giovani, dopo di che ci siamo mossi per trovare uomini di esperienza con il lavoro del ds Poloni. Qualcuno storceva il naso, ma il gruppo storico ha fatto crescere i nostri giovani. Chi viene alla Virtus Bergamo deve avere qualità e doti umane importanti, cito solo i tanti giovani che si sono distinti, ma il gruppo con i tanti esperti li ha aiutati e sono stati loro il segreto della crescita”.

“Il bilancio stagionale resta tra i più positivi, con i playoff sfiorati e mancati per un nulla. “La partita di Rezzato è stata una grande gioia, anche le ultime, quella con il Pontisola, non per motivi di derby, ma ci ha entusiasmato il gioco della squadra e per noi che osserviamo gli allenamenti, vederli mettere in pratica i dogmi del mister è motivo di soddisfazione. Quelle perse non ci hanno mai rattristato più di tanto, perchè la squadra se l’è giocata con tutti, cercando sempre di fare gioco, senza snaturare il proprio credo, senza paure”.



Articoli correlati

Via al campionato con il Trento. Capitan Germani “Lavoriamo sull’entusiasmo con i nostri giovani di qualità”

Prima squadra al lavoro in attesa della Pro Patria. Il ds Mirco Poloni “Obiettivo per il 2017 continuare il percorso di crescita”

Prossima Partita

Virtus Bergamo
-
Scanzorosciate
-
domenica 25 novembre 14:30

Ultima Partita

Virtus Bergamo
0
Sondrio
0
domenica 18 novembre 14:30

Video

Sponsor